Account

Per aggiungere un vocabolo ti basta selezionare la parola chiave dal testo dell'articolo.

Tennis, i memorabili ragazzi del Roland Garros

Lo sento già, basta allungare l'orecchio oltre la comfort zone del nostro tinello il disfattismo classico italiano. Prima tutti tennisti, padroni del sofisma di un quindici, cappellino, scarpe, saltino sul campo, proiettati alla conquista di Parigi. E, ora, dopo aver disputato tre finali e aver visto perdere tutti i nostri atleti e addirittura con il numero uno uscito in semifinale, si esce dal campo, si rimette la racchetta nel fodero e occupiamoci d'altro, magari tutti dediti all'atletica leggera naturalmente in sovrappeso, anche se tennisti della domenica si può, maratoneti è meglio....
Questo editore non consente la riproduzione intera dell'articolo. Ai sensi dell'art. 12 relativo alla legge sulla protezione del diritto d'autore.
Leggi articolo originale