Account

Per aggiungere un vocabolo ti basta selezionare la parola chiave dal testo dell'articolo.

Lecce: bracciante morì per il caldo torrido, condannate due persone

Oltre 14 anni di reclusione per un imprenditore agricolo e il suo mediatore, a causa della morte di un bracciante ucciso dal caldo torrido nei campi vicino Lecce. Campo di pomodori – Nanopress.itIl 20 luglio 2015 un bracciante originario del Sudan morì nei campi di Nardò, in provincia di Lecce, sotto il sole cocente. Una vicenda tragica che ha fatto partire un’inchiesta ai danni di due persone, il datore di lavoro e un connazionale, che faceva da mediatore. I due sono stati ufficialmente condannati per riduzione in schiavitù e omici....
Questo editore non consente la riproduzione intera dell'articolo. Ai sensi dell'art. 12 relativo alla legge sulla protezione del diritto d'autore.
Leggi articolo originale