Account

Per aggiungere un vocabolo ti basta selezionare la parola chiave dal testo dell'articolo.

La linea di Draghi cambia perché è cambiato il conflitto

Le dichiarazioni di Mario Draghi a Washington che enfatizzano la necessità di un negoziato tra Ucraina e Russia sono state lette come una sconfessione della linea tenuta sinora. In realtà non è cambiata la linea di Draghi, ma la situazione sul campo: l’invasione russa dell’Ucraina è stata bloccata, ed il conflitto più limitato che ne è seguito potrebbe avviarsi allo stallo. Questo potrebbe aprire finalmente uno spiraglio politico per negoziare, ed è su questo spazio di manovra, prima inesistente, che Draghi ha iniziato a lavorare. ....
Questo editore non ci ha fornito il consenso alla riproduzione intera del contenuto. Ai sensi dell'art. 12 relativo alla legge sulla protezione del diritto d'autore non siamo tenuti a mostrare per intero l'articolo.
Se fai parte del team di Domani e vuoi richiedere la pubblicazione degli articoli di Domani sul nostro contenitore di notizie, scrivici a [email protected]
Leggi articolo originale